Pagine

mini quiet book

Nessun commento
Ho creato questi piccoli libri per i neonati.
Sono morbidi, in cotone e pannolenci e senza parti staccabili.
Sono libri senso-percettivi, libri cioè da provare con tutti i sensi (con gli occhi, con la bocca, con il tatto, con l’udito). Sono libri realizzati interamente o in parte con materiali diversi dalla carta (stoffa, plastica, legno), che i bambini esplorano e manipolano con interesse e curiosità. 
Sono molto importanti per aiutare il bambino a fare esperienza dei propri sensi.












Festa della mamma

Nessun commento
Almeno per la tua festa prenditi del tempo per te, insegna ai tuoi figli quanto è grande il tuo amore per te stessa ....capiranno quanto è immenso il tuo amore per loro.
E fa che il 'tempo per te' diventi una gradevole sana abitudine.
"il the non può essere versato dalle teiere vuote"


La sensorialità nel neonato

Nessun commento
Il mio lavoro creativo si basa sulla ricerca. 
Le mie creazioni sono studiate nelle stoffe e nei colori, per offrire al neonato un valido aiuto per lo sviluppo armonioso e una crescita sana, soprattutto a livello percettivo -sensoriale.
La mia ricerca si svolge su due livelli: -nello studio e approfondimento della sensorialità neonatale.
-nella ricerca di stoffe adeguate alla stimolazione sensoriale positiva che favorisca l'apprendimento esperienziale.


LA SENSORIALITA' NEL NEONATO

Dai 0 ai 3 mesi la vista del neonato ai contrasti di luce è sensibile. Soltanto a tre settimane, il bebè riesce a riconoscere il volto vicino della sua madre, anche se il suo campo visivo è generalmente limitato soltanto a 30 centimetri. 
  a due mesi, il piccolo riesce a seguire con gli occhi un oggetto per un angolo visuale di 180°. 
Il gusto è un senso che si manifesta fin dalla vita intrauterina e nei primi 3 mesi di vita continua a svilupparsi, e fin da subito il tatto viene sperimentato dal neonato che ha bisogno di toccare tutto quanto, anche se le zone più sensibili del suo corpo sono le mani e la bocca.
 Dai 3 mesi e fino ai 6 mesi il neonato vede anche a una distanza di 2 metri e mezzo distinguendo in maniera netta volti e oggetti, e distingue i diversi colori. 
Lo sguardo si abitua inoltre ad esplorare lo spazio. 
Lo sviluppo di tutti i sensi gli permette in questa fase delicata di scoprire in modo graduale quanto gli sta intorno ed entra in quella che viene definita fase orale perché ha bisogno, provando piacere, nel mettere in bocca tutto quelle che vede e trova.
Dai 7 ai 9 mesi la vista diventa migliore, ed è in grado di seguire con la vita tutto quanto in modo attento anche quello che si muove, le immagini, un uccellino, un cane che passa, insomma quello anche che scorrono sullo schermo. Anche il gusto, sviluppandosi, provoca le prime reazioni, infatti potrà succedere che si rifiuti di mangiare.

 Dai 9 mesi al compimento del primo anno di vita il neonato acquista maggiore consapevolezza della parte inferiore del proprio corpo, facendo progressi enormi da un punto di vista psicomotorio. È anche il periodo dove inizia ad articolare i suoni che lo porteranno a dire le prime paroline come "mamma" e "papà". I cinque sensi in questa fase si sono pienamente sviluppati: il bambino prova piacere con l'ascolto dei giochi suoi che suonano e che tintinnano. Il piccolino ha paura visivamente delle ombre. Dai 15 mesi ai 2 anni sarà pronto a reagire a tali macchie scure, cercando di afferrarle fino a capire che si muovono con lui. La scoperta del mondo è soltanto all'inizio, e chi guarda un neonato si potrà meravigliare insieme a lui.



Nuovi doudou personalizzabili con nome

Nessun commento
I miei nuovi doudou sono sempre più morbidi e nel cuore o pallina di cotone posso scrivere il nome del bambino o altro:-) Vi piacciono????





doudou per due sorelline

Nessun commento
La nonna di Vivien e Victoria vuole due doudou personalizzati per le nipotine.
Ed eccoli qua:-)






Buon compleanno!!!!!!

2 commenti
L''orsetto nel cassetto' compie 3 anni.

Se penso a quanta strada ho fatto, tra alti e bassi, in questa avventura, mi sembra impossibile.
E' nato tutto per caso dal giorno in cui ho aderito ad un'iniziativa molto bella: mandare orsetti fatti con i calzini in Puglia per il reparto di oncologia pediatrica.
Non sapevo nemmeno cosa fosse una macchina da cucire e la mia testa mi diceva: non sei capace e poi cosa vuoi fare con quelle mani doloranti<??? Ma io non l'ho ascoltata, ho ascoltato il mio cuore.

Da lì qualcosa è scattato e ho provato a creare i primi orsetti. Poi sono nati i miei doudou e i libri e tutto il resto....che potete vedere su questo blog, dove c'è solo una parte del mio lavoro:-)

Le prime creazioni erano inguardabili, ma piano piano sono migliorata, con tanta pratica e impegno e quando cominciavo a mostrarle e ricevevo feedback positivi mi sono resa conto che ero sulla strada giusta.
Ringrazio di cuore tutte le persone che mi hanno aiutato, sostenuto e dato fiducia! E l'avventura continua: ho ampliato molto la pagina facebook e mandato libri e creazioni in tutta Italia.
Lunga vita all'orsetto nel cassetto e a fata Matilde...buon compleanno di cuore!!!!!













 
L'orsetto nel cassettodiMatildeDesign byIole